PORCARI Verso i varchi telematici per chiudere la strada ai Tir – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

CAPANNORI

Uno o due varchi telematici per interdire il transito dei mezzi pesanti sul viale Europa? Lo stabiliranno i sopralluoghi per la misurazione degli spazi eseguiti dai tecnici del Comune. Una serie di verifiche che avranno anche lo scopo di individuare la zona più idonea dove collocare le telecamere per controllare il transito dei veicoli con una massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate. La decisione sarà presa la prossima settimana.

Intanto, dopo le autorizzazioni ministeriali per la loro installazione, partirà l’iter per l’acquisto della fornitura e l’assegnazione dei lavori. Il viale Europa, che attraversa la direttrice tra Lammari e Marlia fino a sfociare sul Brennero, è una delle arterie stradali più trafficate dell’asse nord-ovest della Lucchesia. L’installazione dei varchi telematici prevede inoltre il rispetto di alcuni parametri come la collocazione delle apparecchiature su suolo pubblico e indicate da cartelli posizionati in modo chiaro.

Il varco (o i varchi), a delimitare una sorta di “zona a traffico limitato”, è dotato di una telecamera a raggi infrarossi in grado di leggere e registrare le targhe dei mezzi pesanti. Che, se non autorizzati, saranno puniti con una sanzione.

Il sindaco Luca Menesini aveva annunciato questa novità nel dicembre del 2017 e a distanza di circa un anno siamo in dirittura d’arrivo. Il nuovo sistema “anti-tir” entrerà in funzione tra gennaio e febbraio. Va da sé che la riduzione del traffico pesante avrà tra i suoi effetti positivi quello di ridurre lo smog sul viale Europa, liberando i centri abitati dalla morsa del traffico pesante. Un annuncio accolto con soddisfazione dai residenti. Un po’ meno dalle associazioni di categoria.

Il malcontento dei camionisti è dovuto alle possibili ripercussioni negative del provvedimento, che renderebbe ancora più efficace l’ordinanza comunale (in vigore dal 2012) fortemente voluta dall’ex sindaco Del Ghingaro, e che a oltranza viene rinnovata ogni mese, che prevede un divieto di circolazione a fasce orarie, per i soli mezzi oltre le 7,5 tonnellate che non possono transitare in direzione sud (verso Lammari) dalle 7 alle 10 e dalle 12 alle 14, mentre il divieto per i tir diretti verso nord (Marlia) è dalle 16 alle 18.30. I varchi in futuro saranno installati anche in via di Carraia.

Ancora in attesa del via libera dal Ministero dei trasporti invece il Comune di Porcari. È l’ultimo passaggio per attivare le apparecchiature installate a maggio, dopo la fase di collaudo delle porte elettroniche. A quel punto potranno essere accesi i varchi elettronici che saranno due: uno sulla via Romana Ovest alla Fratina e l’altro in via Bernardini (in Padule). Le due telecamere, collegate col comando della polizia municipale, in funzione 24 ore su 24, serviranno a regolamentare la circolazione pesante in due strade molto trafficate. Un provvedimento sollecitato dai cittadini. Dopo le proteste per i disagi legati al continuo passaggio di mezzi pesanti a ridosso delle abitazioni. Disagi che sono

aumentati dal fatto che attraversano strade troppo strette per sopportare autoarticolati che spesso ignorano il divieto di circolazione.

Misure restrittive della circolazione dei mezzi pesanti potrebbero poi essere adottate anche in via Galgani e alla rotonda del Poggi. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising