PORCARI Le vittime delle foibe celebrate al Nottolini – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

LUCCA. Con l’approssimarsi della Giornata del Ricordo, che si celebra il 10 febbraio, sono molte le iniziative in programma, o già organizzate, per mantenere viva la memoria degli italiani istriani, fiumani, giuliani e dalmati costretti all’esodo o, peggio, uccisi nelle foibe al termine della seconda guerra mondiale.

Ieri all’istituto Nottolini si è svolta la cerimonia organizzata dalla prefettura, e che ha coinvolto attivamente gli studenti dell’istituto. Hanno partecipato i deputati Umberto Buratti e Riccardo Zucconi, i consiglieri Regionali Stefano Baccelli e Ilaria Giovannetti, il procuratore Pietro Suchan, il questore Vito Montaruli, il comandante provinciale dei Carabinieri Giuseppe Arcidiacono, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Massimo Mazzone, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Geremia Coppola, il comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio Giovanni Calvelli. Dopo il benvenuto, in rappresentanza del dirigente dell’ufficio scolastico, di Duccio di Leo, e il saluto del prefetto Maria Laura Simonetti, dell’assessore Ilaria Vietina e del consigliere provinciale Luca Poletti, è stata consegnata la medaglia commemorativa del Presidente della Repubblica alla memoria di Ezio Gallini.

Carabiniere della stazione di Sumberesi Lizzul in Istria, Ezio Gallini fu ucciso in servizio in un’imboscata da partigiani titini il 26 maggio 1944. A ritirare l’onorificenza il nipote Alberto Pennoni Vicini, accompagnato da Vittorio Fantozzi, sindaco di Montecarlo, dove risiede. Sono poi intervenuti Sergio Maraschin, per l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e Andrea Ventura, Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea. La manifestazione è quindi proseguita con letture, proiezione di video, intermezzi musicali e riflessioni contro ogni forma di violenza, sopraffazione e intolleranza proposte dagli studenti, introdotti dal preside Cesare Lazzari.

“Le foibe e la storia: una vicenda complessa”, è invece il titolo dell’incontro in programma oggi alle 11 con lo storico Andrea Giannasi, nell’aula dell’Isi di Barga. Nell’occasione anche le testimonianze video di Graziano Udovisi, il maestro che riuscì a uscire da foiba, Claudio Smareggia ed Elsa Crevatin.

Sempre oggi Fratelli d’Italia sarà presente sul territorio provinciale per commemorare i Martiri delle Foibe in occasione del fine settimana del Giorno del Ricordo. Le vittime del regime titino ricordate in diversi appuntamenti, tra i quali quello al Real Collegio.

Domani invece a Porcari si conclude, proprio nel giorno del ricordo, il percorso della Memoria avviato lo scorso 27 gennaio dall’amministrazione comunale. Dalle 16 l’auditorium Cavanis aprirà le porte a tre proiezioni cinematografiche e proposte bibliografiche dedicati alla Shoah e le foibe. Per l’occasione sono state selezionate alcune tra le opere più significative della storiografia sulla tragedia delle

foibe, a disposizione dei cittadini in auditorium per tutta la giornata. Il tutto accompagnato da tre proiezioni: alle 16 il film di Benigni “La vita è bella”, alle 18,30 “ Le foibe e l’esodo”, docufilm a cura di Barbara Mapelli e alle 21 “ Il pianista” di Polanski. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising