[NEWS] A VerdeMura tutte le ultime novità: dalla camelia a fiore arancione, alle erbacee perenni, alle orchidee

da
Advertising

A VerdeMura tutte le ultime novità: dalla camelia a fiore arancione, alle erbacee perenni, alle orchidee

 

< ?php echo adrotate_group(11); ??>

Mostra Mercato del giardinaggio e del vivere all’aria aperta

 

 

Tutto pronto per la XII^ edizione di VerdeMura, l’evento green di primavera che richiama sulle Mura di Lucca gli amanti del giardinaggio di tutta Italia.

Venerdì, 5 aprile 2019, alle ore 12, con l’inaugurazione (nel tratto di mura urbane tra Baluardo Santa Croce e Baluardo San Donato) prende il via  la manifestazione arricchita con la presenza di 200 espositori nazionali ma, per scelta, con una prevalenza di vivaisti e artigiani toscani.

 

Passata di recente sotto la direzione di Lucca Crea srl  (la società del Comune di Lucca che organizza Lucca Comics & Games e gestice il Polo Fiere), la fiera metterà in luce le straordinarie eccellenze vivaistiche del territorio e della Toscana: dalle realtà del distretto pistoiese, leader in Europa per la produzione di piante ornamentali, alle produzioni locali che operano in difesa della biodiversità, ai migliori produttori di piante italiani, per offrire ai visitatori un panorama a 360 gradi su quel che offre il mercato nazionale.

 

A presentare il dettaglio del programma l’assessore comunale Giovanni Lemucchi, con il direttore generale di Lucca Crea srl Emanuele Vietina con il rappresentante del cda Aldo Gottardo, e uno dei curatore della mostra mercato Giuseppe Benedetti.

 

Toscana ad esempio è la collezione di specie e ibridi di camelie a fiori gialli che farà un certo scalpore. L’ idea è nata da collezionisti lucchesi (dall’Ottocento la Lucchesia ospita raffinati cultori di questo fiore e manifestazioni che lo celebrano), ed è il vivaio Massimiliano Giusti di Montecarlo (LU) ad aver raccolto la sfida di aggiungere una voce nuova alla tradizione delle camelie della Lucchesia, con una decina di novità a fiore giallo, giudicate estremamente interessanti dagli esperti. Anche il vivaio Rhododendron di Pieve di Compito curerà un’esposizione di antiche e nuove varietà di camelia.

 

Al centro dell’attenzione dei visitatori di VerdeMura 2019 ci sarà poi una importante mostra di ellebori, erbacee perenni che fioriscono tra l’inverno e l’inizio primavera. Per la gioia di botanici e collezionisti si vedranno non solo gli ibridi ornamentali, ma anche le specie selvatiche classificate sul nostro pianeta, meno di due dozzine, ma mai presenti nelle manifestazioni. È stata prevista una mostra didattica, che troverà collocazione presso lo stand del vivaista-collezionista comasco Althea. Scheda botanica e pannelli esplicativi accompagneranno i vasi di ellebori, ognuno di una specie diversa, e la presenza del vivaista specializzato darà l’opportunità agli interessati di approfondire le tematiche del riconoscimento e della coltivazione delle diverse specie e varietà.

 

Considerate le piante più affascinanti del mondo, le orchidee avranno la ribalta a VerdeMura con una mostra organizzata presso la cannoniera del Baluardo San Donato. Il contributo alla realizzazione e alla qualità scientifica lo hanno offerto l’Associazione Italiana di Orchidologia e l’Associazione Meridionale Amatori Orchidee. Per chi vuole accostarsi per la prima volta al mondo delle orchidee e comprendere l’estetica e la meravigliosa complessità di questa famiglia botanica, una delle più evolute del Regno Vegetale, nei tre giorni di apertura di VerdeMura sono state previste visite guidate alla mostra ogni giorno alle ore 17.

 

Ritorna nel programma della manifestazione la rassegna di novità librarie di giardinaggio Biblioteca verde di Primavera, che si svolgerà nella Cannoniera del Baluardo San Donato. Quattro i libri presentati con i loro autori e i loro testimoni. Ma a differenziare questa rassegna da tutte le altre dedicate ai libri in giro per l’Italia, è l’approccio esperenziale che si porta dietro: di ogni libro presentato, al visitatore rimarrà qualcosa come esperienza che va oltre il racconto di un libro nuovo sul mercato.

Il maestro giardiniere televisivo Carlo Pagani (venerdì ore 16,30) insegnerà con la consueta esuberanza di bolognese quali sono i lavori da fare in giardino in questo scorcio di aprile, presentando il suo libro (edito da Giunti) a fine febbraio “Nel giardino con il maestro giardiniere”.

 

Un esperimento di elegante trasversalità tra la botanica applicata alla flora spontanea italiana, l’interpretazione fotografica e artistica delle piante più umili (ma buone da mangiare) che colonizzano i muri e la cucina di tendenza è sfociato di recente nel libro in due volumi “Muro io ti mangio!” dell’agronoma e erborista M. Cristina Pasquali, con fotografie di Carlo Bava e incisioni di Alessia Zucchi. Un libro che, a pochi mesi dall’uscita, è già diventato un cult, uno spettacolo musicale e un modello di riferimento per l’editoria di settore. A VerdeMura sabato 6 aprile alle ore 12,30, questi esperti e creativi di Verbania, sul Lago Maggiore, faranno una presentazione inusuale: raccontando in un intrigante laboratorio di riconoscimento le “erbacce” commestibili che, nel corso della mattinata, troveranno sulle mura cinquecentesche di Lucca. Ed essendo l’ora dell’aperitivo, VerdeMura offrirà ai presenti un brindisi in accompagnamento ad assaggi a base di erbe spontanee affidate alla maestria di uno chef. D’altronde, l’autrice M. Cristina Pasquali è anche fiduciaria Slow Food del Verbano.

 

Doppio appuntamento domenica 7 aprile.  Alle 11,30 presentazione del nuovo libro della fiorentina editrice Thema, che affronta un tema di estrema attualità e sempre più sentito: la sostenibilità delle pratiche di giardinaggio. A presentare l’opera collettiva “Getta un seme. Idee, tecniche ed esperienze per coltivare giardini, orti e balconi” sarà una delle autrici, la giornalista camaiorese Nara Marrucci. In serbo c’è una sorpresa: alla fine della conversazione ,per volere dell’editore, il volume di 200 pagine a colori  verrà donato ai presenti sino a esaurimento delle copie.

Infine alle 12,30 della domenica un ricordo affettuoso di un grande giardiniere scomparso novantenne un anno fa: il ligure Libereso Guglielmi, cresciuto con Italo Calvino, al quale ispirò la storia del barone rampante. Il mese scorso è uscito “L’erbario di Libereso. Meraviglie della natura attraverso la matita del giardiniere di Calvino”. A portare a VerdeMura il ricordo attraverso le pagine dell’erbario figurato sarà il giornalista sanremese Claudio Porchia, grande amico e accompagnatore di Libereso Guglielmi negli ultimi anni di vita. Per celebrarlo si è scelto un omaggio all’altezza del suo stile lieve e poetico, allegro e curioso, sempre con in filo diretto con la natura. Così, al termine della presentazione del volume, l’aperitivo domenicale sarà a base di viole, primule, calendule, garofanini, bocche di leone e tanti altri fiori da giardino coltivati però espressamente per la tavola dall’azienda agricola specializzata Carmazzi di Torre del Lago Puccini che ha voluto partecipare in questo modo all’evento.

 

Infine le iniziative di VerdeMura per i bambini, per avvicinarli alle pratiche di giardinaggio e alla natura e, insieme, invogliarli a scoprire la manualità. Sotto la guida del “Mastro Geppetto” Paolo Parlamento, costruiranno hotel per insetti con pezzi di legno riciclato, impareranno a usare piccole presse per fiori e foglie che essi stessi potranno personalizzare sul posto. Venerdì pomeriggio e sabato faranno anche pratica di confezione di vasetti di carta riciclata nei quali potranno trapiantare insalate o seminare fagioli. Porteranno a casa quanto realizzato per continuare la pratica di natura e piante. Per i più piccoli sarà anche predisposto un salottino con tanti libri a tema piante e giardini da sfogliare.

 

 

INFO

VerdeMura 5, 6, 7 aprile 2019

Segreteria tel. 366 4228615  lunedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, martedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00

www.verdemura.it   info@verdemura.it   facebook: verdemura.lucca

 

Info manifestazione

Orari: venerdì 5 aprile: ore 12-19; sabato 6 aprile e domenica 7 aprile: ore 9.30-19;

 

Ingresso: Intero € 7,00; ridotto € 4,00 (over 65, minori tra 8 e 14 anni e diversamente abile con accompagnatore, Carta verde 2018 della rivista Vita in Campagna); gratuito minori di 8 anni.

Abbonamento per 2 giorni € 12,00; abbonamento per 3 giorni € 18,00; acquisto cumulativo di 20 ingressi

€ 140,00 + due biglietti omaggio.

I cani possono entrare se accompagnati al guinzaglio.

La vendita biglietti termina un’ora prima della chiusura.

Trasporto piante: servizio gratuito di noleggio carriole e area di deposito-consegna piante a cui accedere con l’automobile.

Sconto. Nei giorni 5, 6 e 7 aprile fino al 14 aprile con biglietto di ingresso di VerdeMura il visitatore avrà una riduzione di 2,00 € sul biglietto di ingresso al Museo della Follia nella Cavallerizza di piazzale Verdi.

 

Share
Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.