PORCARI A Palazzo Ducale arriva l’Agorà del Cibo

da
Advertising

LUCCA – Martedì 21 gennaio, alle ore 17.30, nella sala Tobino di Palazzo Ducale è in programma l’ evento di insediamento dell’Agorà del Cibo, del Consiglio del Cibo e dei Tavoli Tematici. Sono questi gli organi di partecipazione della ‘Piana del Cibo’, costituita per affrontare in maniera condivisa, fra enti locali e comunità, le tematiche legate all’alimentazione. L’evento è promosso dai Comuni di Capannori, Lucca, Altopascio, Porcari e Villa Basilica, che dopo l’approvazione del ‘Piano intercomunale del Cibo’, una sorta di ‘carta costituzionale’ delle Food Policies, hanno dato vita ad una gestione associata e all’idea di un unico organo di partecipazione, il Consiglio del Cibo, appunto.

A realizzare il primo piano integrato per le politiche sul cibo sono stati i Comuni della Piana al termine di un importante percorso di progettazione partecipata denominato ‘CirculariFood’ verso un patto locale per il cibo’ promosso dalle cinque amministrazioni comunali (Capannori Comune capofila) con la collaborazione della Provincia di Lucca, del Laboratorio di Studi Rurali Sismondi, Sociolab e SlowFood Lucca Compitese Orti Lucchesi, che ha affrontato in maniera condivisa con la comunità locale il tema del cibo.

Durante l’evento del 21 gennaio sarà eletto il presidente dell’Agorà del Cibo che presiederà anche il Consiglio del Cibo, un apposito strumento innovativo di governance e cinghia di trasmissione tra Agorà e Assemblea dei Sindaci che garantisce la rappresentanza territoriale di figure esperte ed autorevoli nel campo delle politiche del cibo.

L’Agorà del cibo è una ‘piazza virtuale’ di spazio attivo e inclusivo in cui discutere, formarsi ed elaborare proposte in materia di politiche locali del cibo, che si articola in cinque tavoli tematici, veri e propri laboratori che hanno l’obiettivo di sviluppare le linee strategiche del Piano Intercomunale del Cibo: #stilidivita, #produzione locale, #accesso/spreco, #scuola&alimentazione, #orti urbani.

“L’insediamento degli organi di partecipazione della Piana del Cibo rappresenta una tappa fondamentale per questo percorso innovativo legato alle politiche del cibo – afferma l’assessore alla Piana del Cibo, Francesco Cecchetti –, perché consentirà di iniziare a mettere in pratica concretamente le importanti azioni previste dal Piano Intercomunale del Cibo. Azioni che mirano a costruire un sistema alimentare locale che sia sostenibile per salvaguardare l’uso delle risorse, approfondendo la conoscenza del sistema di produzione e consumo del cibo nella Piana e proseguendo il percorso di mappatura delle attività in atto nel territorio. Altri obiettivi sono la tutela del diritto al cibo consentendo a tutti l’accesso ad un’alimentazione sana e sicura, anche con lo sviluppo della filiera del dono attraverso la razionalizzazione del recupero delle eccedenze alimentari e il riconoscimento della fondamentale funzione di custodia e cura del territorio svolta dagli agricoltori”.

Le iscrizioni all’Agorà del Cibo sono ancora aperte. Per aderire basta compilare un modulo presente sul sito internet della Piana del Cibo: www.pianadelcibo.it.

Fonte: Lo Schermo

Advertising