Altopascio al futuro con il nuovo piano operativo comunale: c’è tempo fino al 15 ottobre per inviare co ntributi, idee, osservazioni

da
Advertising

ALTOPASCIO AL FUTURO CON IL NUOVO PIANO OPERATIVO:

C’È TEMPO FINO AL 15 OTTOBRE PER INVIARE CONTRIBUTI, IDEE, OSSERVAZIONI

ALTOPASCIO, 7 ottobre 2020 – Altopascio al futuro: si chiama così il percorso avviato dall’amministrazione D’Ambrosio per arrivare alla definizione del nuovo piano operativo comunale, che andrà a sostituire il regolamento urbanistico vigente. C’è tempo fino al 15 ottobre per inviare il proprio contributo: chiunque, infatti, può prendere parte a questo percorso, cittadini, imprese, associazioni, professionisti, che potranno inviare osservazioni e suggerimenti collegandosi al sito del Comune di Altopascio a questo link: http://www.comune.altopascio.lu.it/pa/poc-inviaci-un-contributo/.

OBIETTIVI DEL PIANO OPERATIVO DI ALTOPASCIO. Il nuovo piano operativo comunale sostituirà il regolamento urbanistico attuale, aggiornandolo per rispondere alle nuove esigenze dei cittadini e dell’imprenditoria locale con l’attuazione di soluzioni pronte ed efficaci. I contributi che arriveranno dal territorio serviranno all’amministrazione per avere il quadro più completo possibile dei bisogni e delle necessità dei diversi settori, dal mondo del lavoro a quello del commercio, da quello della cultura a quello dell’ambiente, del turismo, dello sport, dell’educazione, del sociale, dei giovani e dello sviluppo rurale e agricolo.

OBIETTIVI DEL PIANO OPERATIVO DI ALTOPASCIO. Gli indirizzi strategici a cui fa riferimento l’amministrazione D’Ambrosio per la redazione del nuovo piano operativo sono: lo sviluppo e la competitività delle aziende presenti sul territorio; la riorganizzazione degli spazi pubblici, delle attrezzature e dei servizi ai cittadini e il loro miglioramento qualitativo e quantitativo; la volontà di salvaguardare e valorizzare l’identità storica e culturale del territorio e di incrementarne l’attrattività; la realizzazione di un territorio più efficiente soprattutto in occasione del previsto miglioramento infrastrutturale della rete ferroviaria (raddoppio linea Pistoia Lucca e realizzazione sottopasso ferroviario da parte di R.F.I.) e stradale con il delicato problema delle ricuciture viarie e dei sottopassi; la valorizzazione dell’identità e della produttività del territorio rurale; l’attuazione di politiche e interventi in favore dell’ambiente e della sostenibilità attraverso il perseguimento degli obiettivi generali di miglioramento della qualità ecologica e ambientale del territorio.

Il nuovo piano operativo di Altopascio segue di pari passo anche l’altro importate strumento che sta interessando la cittadina del Tau: il piano strutturale intercomunale, che riguarda anche i comuni di Capannori, Porcari e Villa Basilica. Il prossimo 15 ottobre, infatti, scade anche il termine per i cittadini per presentare il proprio contributo al piano strutturale intercomunale. Per procedere in questo caso occorre seguire le istruzioni riportate qui: https://progettiamolapiana.it.

Advertising
Advertisements

Leave a Reply

Your email address will not be published.