Tamponi rapidi gratuiti ad Altopascio: da oggi è possibile prenotarsi

da
Advertising

TAMPONI RAPIDI GRATUITI AD ALTOPASCIO: DRIVE-THROUGH NEL PARCHEGGIO DIETRO LA SEDE DELLA MISERICORDIA

Per prenotare il tampone rapido: www.farmaciatonini.eu

Altopascio, 25 marzo 2021 – Tamponi rapidi gratuiti ad Altopascio: da oggi è possibile prenotarsi. Per farlo basta chiamare o recarsi personalmente nella Farmacia Tonini del dottor Giovanni Regoli, che coordina l’iniziativa, nella Farmacia comunale (Badia Pozzeveri) e nella Farmacia La Calendula (Chimenti). In alternativa è possibile accedere al portale www.farmaciatonini.eu e scegliere l’opzione che si desidera: tampone rapido a 22 euro oppure gratuito, se si rientra in una delle categorie per cui è prevista l’esenzione.

I cittadini potranno effettuare, su prenotazione, i tamponi antigenici rapidi alla tensostruttura di via fratelli Rosselli, sul retro della sede della Misericordia di Altopascio, dove l’amministrazione ha realizzato un vero e proprio drive-through.

Le persone prenotate arrivano in macchina, abbassano il finestrino e fanno il tampone; attendono pochi minuti e ricevono l’esito. Qualora fosse positivo sarà necessario contattare il proprio medico e procedere con il tampone molecolare.

Chiunque può accedere al portale e procedere con la prenotazione: una volta prenotati, i pazienti dovranno presentarsi muniti di tessera sanitaria e documento di riconoscimento e i minori dovranno essere accompagnati da un genitore. Sarà obbligatorio l’uso di mascherina e saranno esclusi coloro che presenteranno temperatura corporea superiore ai 37.5°.

Chi ha diritto al tampone rapido gratuito? Nell’elenco indicato dalla Regione Toscana figurano: studenti minorenni e maggiorenni, relativi genitori (anche se separati o non conviventi), relativi sorelle o fratelli, altri familiari o studenti conviventi, i nonni (anche non conviventi), studenti universitari (anche coloro che frequentano Università fuori regione) e studenti dei percorsi istruzione e formazione professionale. Rientrano inoltre nella gratuità il personale scolastico delle scuole di ogni ordine e grado e dei servizi educativi prima infanzia; e il personale degli enti di formazione professionale.

Advertising