ALTOPASCIO – Più decoro e sicurezza a Michi: via i cavi e i pali della luce a vista, si procede all’int erramento per una riqualificazione complessiva della località

da
Advertising


PIÙ DECORO E SICUREZZA A MICHI: VIA I CAVI E I PALI DELLA LUCE A VISTA, SI PROCEDE ALL’INTERRAMENTO

Altopascio, 8 maggio 2021 – A Michi verranno interrati i cavi dell’energia elettrica: migliora il decoro e la sicurezza della località. Dopo la riqualificazione del piccolo centro grazie alla realizzazione del percorso pedonale, che consente oggi ai residenti di spostarsi a piedi o in bici sul territorio in modo sicuro, l’amministrazione comunale è riuscita a ottenere da Enel un altro tassello del progetto di miglioramento complessivo della località Michi, nel comune di Altopascio. E-distribuzione, infatti, ha iniziato proprio in questi giorni i lavori di interramento delle due linee dell’energia elettrica, fino a ora completamente a vista con pali in cemento, vetusti, e cavi.

“L’interramento delle linee era un impegno che ci eravamo presi con i cittadini di Michi – spiegano il sindaco, Sara D’Ambrosio e l’assessore ai lavori pubblici, Daniel Toci -. Grazie alla collaborazione di Enel riusciamo a procedere in questo senso: non è solo una questione di sicurezza, che ovviamente è importante e prioritaria, per noi è anche un modo per migliorare il decoro della zona, togliendo i vecchi e vetusti pali di cemento e generando una maggiore cura. Cura, sicurezza, decoro, vivibilità: obiettivi costanti della nostra amministrazione, tanto per il centro quanto per le frazioni, per raggiungere i quali, sempre a Michi, abbiamo realizzato i marciapiedi in via del Ponte alla Ciliegia, in quello che è a tutti gli effetti un centro vissuto e frequentato. Nessuno deve sentirsi cittadino di serie b: le zone centrali del nostro comune sono importanti al pari di quelle più periferiche e di confine e questi interventi lo dimostrano”.

L’intervento è diviso in tre fasi: la prima è appunto quella dell’interramento; a questa farà seguito la rimozione dei pali in cemento. Per finire saranno sostituiti e riqualificati i lampioni della pubblica illuminazione, così come previsto anche dalla convezione Citelum, grazie alla quale l’amministrazione D’Ambrosio sta sostituendo circa 2000 corpi illuminanti, 2400 metri di linee elettriche e 272 sostegni. Il progetto, inoltre, ha permesso al Comune di avere una manutenzione ordinaria dei pali della luce, di introdurre sul territorio l’illuminazione a led di ultima generazione per garantire un significativo risparmio energetico e di attivare sistemi di autocontrollo per la verifica in tempo reale dello stato di funzionamento dei lampioni, attraverso anche il numero verde 800.978447 (attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7).

Advertising