Altopascio, al via le operazioni di rifacimento di segnaletica orizzontale e verticale

da

ALTOPASCIO, AL VIA LE OPERAZIONI DI RIFACIMENTO 
DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE
Avviato anche un primo intervento sulla toponomastica

Altopascio, 29 gennaio 2022 – Sono iniziati i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale su molte zone del territorio comunale. Con la variazione di bilancio della fine del 2021, infatti, l’amministrazione D’Ambrosio ha potuto sbloccare le risorse necessarie per procedere con il rifacimento di stalli (bianchi e blu), strisce pedonali, incroci, frecce, dossi, stop e precedenze, cartelli stradali e toponomastica. Il tutto per un investimento di circa 15mila euro.
“La cura del territorio e il decoro urbano passano anche da questi interventi – commenta il sindaco, Sara D’Ambrosio -. Questo è ovviamente un primo blocco di interventi, che riguarda tanto il centro quanto le frazioni: con il nuovo bilancio di previsione e d’accordo con l’ufficio daremo seguito ad altri lavori sulla segnaletica con l’obiettivo di renderla un’azione programmata e strutturale da ripetere ogni anno. Significa portare più decoro e cura al territorio, significa garantire maggiore sicurezza, pensiamo soprattutto agli incroci o agli stop”.
In questa prima tranche, insieme alla segnaletica orizzontale e verticale, è stato avviata una prima azione sulla toponomastica, con l’installazione di cartelli in quelle zone e località che risultano introvabili. “Questo è un problema che ci hanno segnalato tantissimo in campagna elettorale – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici e al decoro urbano, Francesco Mastromei -. Ci sono località che risultano introvabili dai corrieri, dai mezzi di soccorso, dai cittadini stessi. Abbiamo quindi dato il via all’ufficio di installare una prima mandata di cartelli per vie e località sul territorio: anche questo impegno lo porteremo avanti nei mesi e negli anni a seguire per rispondere il più possibile alle esigenze e alle segnalazioni dei cittadini. Ringrazio come sempre l’ufficio per l’attenzione”.