I gruppi di maggioranza di Altopascio: “L’opposizione vada avanti con il metodo Lega, ovvero come ridicolizzarsi a ogni polemica”

da

I gruppi di maggioranza di Altopascio: “l’opposizione vada avanti con il metodo Lega, ovvero come ridicolizzarsi a ogni polemica”

“Consigliere Fagni, oltre agli esposti, alle polemiche e alle gravi insinuazioni, hai anche qualche proposta per Altopascio?”
A chiederlo sono i consiglieri dei gruppi di maggioranza del consiglio comunale di Altopascio (Lista Sara D’Ambrosio Sindaco, Partito Democratico, ViviAmo Altopascio, Azione).
“Ci risiamo con l’esposto, con le insinuazioni e con i soliti metodi di sempre, vecchi di anni (almeno 6) e ormai smascherati – spiegano -. Metodi utilizzati anche nello scorso mandato, che, a giudicare dai risultati elettorali 2016 e 2021, non funzionano tanto bene. Diciamo che non portano troppo bene al consigliere Fagni e al centrodestra altopascese”.
“Il consigliere sperava di generare un’attenzione politica e mediatica sul tema buoni spesa con la presentazione di un’interrogazione in Parlamento, ma neanche lì l’hanno considerato – continuano i consiglieri -. E allora ci riprova cercando di gettare un po’ di fango. Dovrebbe sapere però che i buoni spesa sono stati erogati dopo le elezioni comunali 2021. E che i soldi stanziati erano del Governo, avevano delle tempistiche precise per l’erogazione e la loro applicazione è stata certificata con pareri favorevoli dai revisori dei conti, a conferma della solidità del bilancio comunale e della correttezza di ogni atto.
Appaiono quindi molto gravi alcune affermazioni del consigliere Fagni, rispetto alle quali ci riserviamo la possibilità di agire. Soprattutto quando scrive: “gestione scriteriata del Bilancio comunale…uno sperpero continuo di risorse pubbliche con elargizioni di soldi senza titolo, sommarie, con atti del tutto fantasiosi ma efficaci e bastevoli ad aggirare norme e leggi che vietano espressamente certe operazioni”.
Parole che suonano come un’offesa nei confronti degli stessi dipendenti comunali a partire da quelli dell’ufficio ragioneria fino al segretario comunale e ai revisori dei conti”.
“L’amministrazione sta portando avanti tante partite importanti – concludono -. Le nuove scuole, gli impianti sportivi, le asfaltature, i servizi, i progetti culturali, sociali e scolastici…il consigliere della Lega dov’è? Cosa propone per Altopascio? Come mai, visto che ha anche un canale diretto con l’attuale maggioranza parlamentare, non si fa portavoce del proprio territorio rispetto ai costi del caro-bollette che dovrà affrontare il Comune? Sarebbe bello, ogni tanto, ricevere delle proposte sui cui confrontarsi. Certo, non è facile, l’invidia talvolta offusca le menti, però siamo sicuri che l’opposizione altopascese ce la possa fare a compiere un passetto avanti nell’interpretazione del proprio ruolo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.